terresparse.it

Blog di viaggi e luoghi di interesse

Sei qui: Home » Viaggiare all’estero. Conviene acquistare un’assicurazione di viaggio?

Viaggiare all’estero. Conviene acquistare un’assicurazione di viaggio?

Ci sono numerosi tipi di viaggi all’estero, spesso molto diversi fra loro. La vacanza in famiglia a Barcellona, la settimana con gli amici in Grecia, il corso di lingua all’estero, il tour organizzato, il viaggio zaino in spalla nel sudest asiatico, l’esperienza di volontariato in Africa… Ecco perché è importante, prima di tutto, analizzare con consapevolezza e onestà l’esperienza che andrai a vivere, i rischi che comporta, così come conoscere bene il Paese che andrai a visitare ed eventuali rischi a cui potresti essere esposto, come alcune malattie (febbre gialla, malaria…).

Inoltre, è fondamentale anche pensare al tipo d’infrastrutture sanitarie presenti nel paese di destinazione della vacanza. Non in tutti i paesi sono garantite le cure gratis agli stranieri e in tal caso è importante prendere ogni tipo di precauzione. Ci sono tante possibilità per trovare online un’assicurazione valida e in questa pagina dedicata ai codici sconto World Nomad potrai trovare informazioni utili per avere un piccolo risparmio al momento della chiusura della polizza. Sicuramente è un vantaggio in più perché le coperte offerte dalle varie compagnie sono pressoché simili.

I motivi per acquistare un’assicurazione di viaggio

In generale, è consigliabile acquistare l’assicurazione di viaggio per qualsiasi viaggio all’estero, anche se dovesse trattarsi di un semplice fine settimana a Parigi. Visitare un Paese ricco e occidentale, inoltre, non significa automaticamente essere più tutelati perché, per esempio, se tu dovessi aver bisogno di cure mediche mentre sei in viaggio negli Stati Uniti potresti ritrovarti a dover pagare migliaia di dollari. L’assicurazione di viaggio per l’estero deve includere copertura per l’assistenza sanitaria; l’assicurazione di responsabilità civile; l’assicurazione bagaglio e l’assicurazione volo.

L’assicurazione sanitaria ti permetterà di accedere alle cure nel Paese in cui ti troverai o in Paesi limitrofi, se nel Paese dove sarai in viaggio non dovesse essere disponibile l’assistenza medica per le tue necessità. La responsabilità civile copre eventuali danni commessi verso persone terze da un viaggiatore che si trova all’estero; è possibile aggiungere la copertura per eventuali spese giudiziarie, legate alla propria persona, nel caso di dispute a danni provocati da terzi.

Quest’aspetto è particolarmente importante se pianifichi di viaggiare in un Paese con tradizioni e culture diverse dalla nostra, e magari potresti ritrovarti a commettere involontariamente dei reati. Ancora, se il Paese che visiterai ha un’idea fosca dei diritti umani, è facile che tu possa avere guai con la legge semplicemente, per esempio, per aver espresso la tua opinione.

L’assicurazione bagaglio ti permetterà di essere rimborsato nel caso di furto o smarrimento del bagaglio mentre l’assicurazione volo prevede il rimborso in caso di annullamento.

Le compagnie assicurative forniscono molti pacchetti, diversi fra loro, adatti a ogni budget e Paese estero. In molti casi è possibile assicurare anche la propria casa, se questa dovesse rimanere incustodita durante la tua assenza. I giovani, i bambini piccoli e gli anziani generalmente godono di sconti nello stipulare l’assicurazione.

I punti su cui focalizzarsi

Leggi attentamente il contratto, e assicurati di averlo compreso appieno, specialmente riguardo le seguenti clausole:

  • I servizi coperti dall’assicurazione;
  • i massimali garantiti;
  • l’eventuale franchigia;
  • la tipologia di pagamento del premio (che può essere in maniera immediata e diretta, oppure a rimborso);
  • garanzia di rimpatrio (la trovi nell’assicurazione sanitaria, ovvero se può essere il paziente a decidere di tornare in patria oppure se la decisione dev’essere presa dal medico che lo sta seguendo all’estero);
  • le strutture convenzionate nel Paese di destinazione;
  • la procedura da seguire in caso di necessità;
  • gli eventuali casi in cui la polizza non garantisce la copertura (per esempio nel caso di persone affette da malattie croniche o psichiche, persone che abusano di alcol e droghe, catastrofi naturali, infortuni causati da sport pericolosi o altre attività considerate pericolose…).

Presta particolare attenzione all’assicurazione sanitaria se viaggerai in Paesi fuori dall’EU. Se ti serve un maggiore approfondimento ti suggeriamo questo articolo del Corriere su cosa valutare in un’assicurazione di viaggio.

Le assicurazioni di viaggio sono economiche e una garanzia, specialmente per chi parte all’avventura, magari da solo, in Paesi lontani sia per chilometri sia per tradizioni e stile di vita. Di solito i costi di sottoscrizione di un’assicurazione sanitaria per l’estero variano dai 45 euro ai 100 Euro, e non pesano più di tanto sul budget del viaggiatore.

isan.hydi

Torna in alto